18 settembre 2009

non è una domanda da poco....

leggevo da Furio delle sue 'sedute lipidiche', da fare cioè in assenza di glicogeno: visto che domani sarò a borgo s.lorenzo (FI) per la maratona del mugello che partirà alle 15:00 - un banale espediente per affrontare il LL da 35km - mi chiedevo: pranzando intorno alle 11:00 otterrei lo stesso risultato che correre al mattino a digiuno? attendo feedback....
oggi la tabella m'imporrebbe CL 7km ma volentieri li salto per recuperare al meglio: il LL è anticipato appunto a domani e non riuscirò nemmeno a fare quel massaggio defaticante che m'ero ripromesso... stay tuned!
[in foto mia nonna che mi insegna lo stretching]

ps. seguendo il bianconiglio ho scovato sto blog: non si capisce se 'ci è o ci fà' ma in entrambi i casi, secondo me, col suo naif raggiunge vette di genialità!

23 commenti:

er Moro ha detto...

Se nn sei abituato, evita di iniziare adesso! Secondo me, nn avrebbe tutto qst senso!
Cmq, è un mio parere!Poi, se vuoi sfruttare questa occasione per provare, male nn fai: tanto sempre come allenamento la stai prendendo qst gara!
Ciao e stammi bene Marchè

Ciccò.rre ha detto...

giusto, son d'accordo (per quel che può servire) con Moro. E' pur sempre un allenamento.
Oh il blog proposto è assurdo, neorealistico, da incorniciare. Secondo me CI FA

Fatdaddy ha detto...

1) Concordo con er Moro, se ti va di sperimentare, forse questa dell'allenamento è la sede giusta...son curioso di sapere come affronterai la maratona da gestire come lungo da 35-36, visto che farò la stessa cosa con la maratona di Verona a febbraio (sì, ho deciso, la faccio per 35-36 Km...).
2) Tua nonna è un mito anche se, non ti offendere, mi fa un po' impressione
3) Ora sbircio il sito proposto..

Lucky73 ha detto...

Non cambiare le abitudini a pochi giorni dalla maratona, rischieresti grosso....

Per lo stretching ...devi dire a tua nonna di tendere bene la gamba destra :-)))....

Lucky73 ha detto...

Sinistra volevo dire....

stoppre ha detto...

infatti proprio perchè faccio poche sedute al mattino, nelle gare sofro più del dovuto ...

insane ha detto...

Non saprei dirti se è la stessa cosa,forse 4 ore sono poche per paragonare le 2 situazioni..
Sul blog non saprei,bisognerebbe seguirlo regolarmente,ad una prima occhiata mi sembra un'insieme di "strunzate" ma magari guardando meglio..

the yogi ha detto...

- gente, intanto grazie per i consigli... mi è già successo di affrontare il LL con appena un paio di caffè senza troppi problemi, la questione era se considerare 'digiuno' un tempo di 4h intecorso dall'ultimo pasto.....

Tosto ha detto...

Albanesi spiega molto bene questo tipo di sedute. Non è facile gestire l'alimentazione per affrontarle correttamente.

PS. Fica tua nonna!

Barby ha detto...

Potresti fare colazione un pò più tardi del solito, e non fare pranzo visto che la gara è alle 15. Così invece di avere nella pancia colazione+pranzo hai solo la prima, e sei meno appesantito, che ne pensi?
Io sono sempre dell'idea che meno si mangia prima di un allenamento considerevole come un 35km meglio è, ho avuto non pochi problemini..
Però, ovviamente, ognuno ottiene risposte diverse dal proprio fisico.. se ti gusta l'idea prova

er Moro ha detto...

quoto Barby:
io preferirei fare una ricca colazione e tenermi leggerissimo a pranzo. Forse con un piattino, ma "ino", di pasta e pomodoro semplice semplice

MB ha detto...

Non lo so. Io non riesco a correre a stomaco vuoto perchè già dopo pochi km mi sento debole e con lo stomaco che brontola dalla fame. E non rendo.
Sono in linea con quello che ti ha consigliato Barby. Quel giorno non fare colazione e verso le 11 mangiati un piatto di penne in bianco, magari con poco burro.
Sono altamente digeribili e ti danno tanta energia.
Io le mangio sempre prima delle gare serali, a distanza di un'ora e mezza dalla partenza e non le sento proprio! Stomaco come se fosse vuoto!
Tu prova! ;)

Karim ha detto...

Io mi mangerei una bella melanzana alla parmigiana verso le 14 e 30, e poi farei la gara alle 15.00. Cosí, giusto per vedere l'effetto che fa.

Mic ha detto...

Neanche un pò: ai fini dei consumi si tratta di 2 cose diverse. L'allenamento "alla Furio" è correre in deplezione di carboidrati, cioè li consuma in un allenamento, evita di reintegrarli con la cena e la mattina dopo corre a serbatoi scarichi, per stimolare l'organismo a usare altre fonti (grassi). Quello che intendi fare tu è un lungo, dopo 4 ore dal pasto, quindi dopo avere digerito, com'è buona pratica. Magari interviene Furio, che di queste cose ci capisce parecchio!
Cmq ti sconsiglio anch'io di fare esperimenti: dovresti iniziare gradualmente e con kmtraggi + ridotti. CIAO Yogi!

Anonimo ha detto...

1)la tipa del blog a prima vista sembra geniale!
2)mai fare i lunghissimi con pochi carboidrati in groppa! il lunghissimo in sè già te li brucia tutti! la seduta di furio è doppia e vuole riprodurre un lunghissimo spezzandolo a metà con cena ipoglicidica in mezzo, cioè con quello che devi fare tu non c'entra na mazza.
luciano er califfo.

MFM ha detto...

Ne capisco poco, ma il LL non dovrebbe servire ad abituare l'organismo alle condizioni che avrai in gara? Ad Amsterdam partirai alle 15?

the yogi ha detto...

-gente, la dritta di karim mi alletta troppo ma credo darò retta a quanti mi consigliano di saltare la colazione (magari una banana) per pranzare leggero.... ho già fatto dei LL quasi a digiuno ma domani non mi sembra il caso... mfm, è l'unica mara che coincide coi 35 della tabella, devo accontentarmi....

Tosto ha detto...

dipende sempre quanti km fai. il tuo corpo ha un autonomia a regime di 30km circa, quindi devi simulare una deplezione idonea al km che andrai a fare. se fai 10km senza colazione non serve a nulla, forse se ne fai 20km qualcosa ti serve.

Furio ha detto...

Yogi il Califfo ha ragione ed ha ragione anche Mic.
Premetto che io sperimento.. e non ho moltissima esperienza; quello che vuoi fare tu non centra nulla.. e anzi su un lunghissimo sarebbe pericoloso farlo(con una vera deplezione e senza esperienza); rischieresti l'infortunio.
Nel caso da te descritto, non vai certamente in deplezione.. 4 ore è il giusto tempo che si deve attendere dopo un pasto per digerire!

Per creare deplezione di glicogeno e partire con le scorte non piene(bada non vuote, perché i grassi da soli non "bruciano") ci sono molti modi; tra i vari sistemi io uso il doppio allenamento ravvicinato (sera-mattina a digiuno), con in mezzo una cena leggera di carboidrati (o priva..); dosarli non è facile, ci vuole un po' di pratica, ci si prova a piccoli passi.
Le dosi dipendono anche dal pranzo precedente, dalla giornata lavorativa, dal tipo di allenamento serale e da quello che si affronterà la mattina seguente.

Solamente l'uscita a digiuno alla mattina serve a poco o a nulla (non basta ad intaccare a sufficienza le scorte); se invece si corre la sera un buon numero di km e non si reintegrano le scorte di glucosio consumato con la cena, la situazione cambia (di notte poi durante il sonno consumiamo ancora qualcosa) e l'uscita a digiuno del mattino servirà.

Ciao

PS il blog è quasi da mal di testa.. :-D

the yogi ha detto...

giusto in tempo per leggervi tutti.... grazie gente, davvero! e adesso vado: fatemi gli auguri... :)

Nicole ha detto...

Ahahahah, simpaticissima la cit. della Nonnetta.

Non so se stai ancora correndo, ma forza, che faccio il tifo per te!!!:)

Marco Bucci ha detto...

No no no !!!
Niente lunghissimi a digiuno. Perche' ?! Perche' quel poveraccio di organismo quando ha finito gli zuccheri (che non hai immesso), e poi ha finito i lipidi (che col lunghissimo intacchi), dove va' trovando altro carburante ?!
Dai muscoli kikko !!
Fai come la geniale tipa del blog (ce fa... ce fa...!!) : pijate n' extasy ar miele e barolo.... vedrai che ritmo !!!

ahahahahahaha

ciaoooooo

Fabiano Bonomini ha detto...

Complimenti x il blog e x la NONNA!! ehhehhe

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

articoli recenti