14 settembre 2012

bandito a me...?! semmai pirata!


leggevo della solita filippica contro chi si imbuca più o meno sistematicamente alle gare; e del prezzo d'iscrizione in costante e spesso ingiustificato aumento, vogliamo parlarne?

eppure non sembra l'unica via: sul blog dell'amico Giovanni, ad esempio, leggiamo delle cose egregie che si riesce ad organizzare in veneto a prezzi più che onesti, magari per beneficenza — e che dire della UISP di LT, senza andare troppo lontano, che ti mette in piedi una 'signora' mezza per 10 euro? ecco, in questi casi sì che imbucarsi è da banditi!
quasi ovunque purtoppo le cose stanno diversamente: è ormai considerato normale iscriversi al costo di 1€/km, limite che rapidamente stiamo addirittura per superare; poi balbettano di crisi e di come tutto sia aumentato, dimenticando che il nostro cazzo di stipendio è invece fermo alle lire!
ma se non puoi permettertelo allora perché non rinunciarvi?
perché in troppi alimentiamo l'escalation, continuando a subire qualunque vessazione (ma proprio qualunque...) salvo poi lagnarcene come vitelli, ecco perché!
butta un occhio alla colonna di dx dove sono elencate le mie gare, e l'anno non è ancora finito: a tutte regolarmente iscritto! è davvero un crimine, quelle 2/3 volte che capita, accompagnare un amico per qualche km o imbucarsi provocatoriamente (pur senza approfittare dei ristori) quando il prezzo d'iscrizione è spropositato?
ancora una domanda: ma quel 10% fisiologico che pur pagando rinuncia alla gara, viene forse rimborsato?

facciamoci un bell'esame di coscienza prima di sparare nel mucchio, dai.....

55 commenti:

MauroB2R ha detto...

Partecipando a poche gare il costo totale per me resta comuqnue limitato...però è vero che certe "competizioni" abbiano un prezzo folle per quello che offrono..altre invece, come la mezza di Busto dello scorso anno ( o forse mi confondo con Cremona, ma non credo..), per 20/25 euro ti offrono anche la maglia tecnica invernale di qualità elevata...
e allora mi chiedo: o sono bravissimi quelli che trovano sponsor di un certo livello oppure sono furbi quelli che per il solito ventello (parlo delle mezze) non ti danno manco la maglietta in cotone e si imboscano tutto il resto...

Pimpe ha detto...

da noi ci son gare di ogni tipo :
mezze da 20 euro organizzate benissimo con maglia tecnica , buono sconto per la spesa , per i negozi sportivi ecc.. dove recuperi anche i 20 euro in un attimo..
poi ci sono quelli che ti "fottono" i 20 / 25 euro di iscrizione con i piu' disparati motivi ..
gare a 2 /3 euro con signori ristori ecc..
io vedo di partecipare quasi sempre a quelle decenti, per fortuna vivo in una zona dove la maggioranza e' cosi' anche se stanno emergendo strani personaggi ....

nino ha detto...

come sempre un signor post.

Mauro Battello ha detto...

è la legge del mercato:
il runing sta prendendo + spazio? et voilà le jeux sont fait
però non vedo reato prendervi parte senza usufruire dei ristori!

Fatdaddy ha detto...

2009-->8
2010-->8
2011-->8
2012-->4
Quest'anno ho dimezzato le gare ufficiali, per il 2013 conto di limarle ancora, spazio ce n'è!

Hal78 ha detto...

Domanda-offerta.
I 'consumatori' hanno un potere enorme, solo lo sapessero sfruttare.
Gli imbucati alle ammazzainverno dalle nostre parti (3 euro con ristoro finale sempre ben fornito) son però dei banditi.

Albe che corre ha detto...

Da tempo boicotto ed invito a boicottare certe gare..basta guardarsi intorno!

GIAN CARLO ha detto...

Prendersi troppo sul serio questo è il problema di questo strano pezzo di storia.

Si corre in mutande... e allora dovrei essere libero di poterlo fare con o senza iscrizione.

Come te 20 volte l'anno mi iscrivo e pago anche 200 euro per fare Pescara, 500 per l'IM o 50 per la maratona di Roma... ma non posso pagare sempre... specialmente quando il farlo mi comporta dei casini o mi complica la vita.

Esempio:
Classica corsa romana che parte e arriva in centro o a San Pietro o etc etc... che capita in un week in cui fino all'ultimo pensavo di essere fuori città e invece resto... mi è comodo uscire da casa 15-20 minuti prima del via...

senza recuperare un'improbabile pettorale alzandomi 2 ore prima

...corricchiare fino al via e da li seguire il serpentone fino a dove mi va...magari parlottando con qualche amico ad un ritmo per me easy... per i ristori poi ..Roma è piena di fontanelle.

Gert dal Pozzo....già Instinct73 ha detto...

Yò, condivido quasi tutto però quando una gara non mi piace o ritengo che il suo costo non sia commisurato al servizio offerto, semplicemente non ci vado. Andandoci da portoghese, non solo nessuno capisce la "polemica", ma anzi si da adito ai soliti tromboni di sparare sul mucchio e di gridare esageratamente al ladro al ladro!

Stefano Happy Run ha detto...

Mi sono avvicinato alla corsa per molte ragioni una era appunto l'economicità dell'attività stessa, mediamente un abbonamento in palestra, di media importanza costa 500 euro l'anno . Correndo costantemente spendo 300 euro solo di scarpe circa 2 paia l'anno almeno 100 euro di verie ed eventuali 300 euro di Gare, 50 euro integratori vari aggiungiamo le trasferte ..... circa 700 euro l'anno :)anche più.. ma mi tengo perchè andare a Londra Marcoli e stacca 700 euri a Terramia.. anche quello è un ladrocinio..
dal 2013 scatta il piano Monti anche per il mio running se alle scarpe non posso rinunciare, limiterò le gare e avrò un motivo in più per prepararle, forse non andrò più in palestra userò quella della pineta, e di sicuro mi imbucherò alla maratona di Roma , e alla Roma Ostia... !! se riesco eviterò le gare così dette sociali.. se non le ritengo utili ed in particolare sono stanco di arricchire la "FIDAL" e farò la visita medica all'ospedale mettendomi in fila.. carino carino... !!! il punto non è essere tirchio ma dare valore alle cose ! 1 euro a Km.. Assurdo manco la ferari consuma così Allegriaa S.

MauroB2R ha detto...

@stefano.
cosa intendi per la visita ti metti in fila ospedale? ho chiesto varie volte ma non è una cosa mutuabile...anzi...lo scorso anno mi dissero, alla visita a pagamento, di fare un ecografia al cuore e il medico ha dovuto mettere "controllo tachicardia" (52EUR DI TICKET) perchè altrimenti per accertamenti sportivi non sarebbe stata mutuabile e mi avrebbero chiesto 300euro!!!!

Alessandro Orizio ha detto...

Yogi, direi che ancora una volta mi trovi completamente in accordo con te. Io non capisco perchè si debba sempre lucrare e vessare quelli come noi che, ben che vada, si iscrivono e corrono senza avere la minima prospettiva di calpestare il podio e conquistare premi.
Io finora ho sempre pagato regolarmente per ogni gara fatta ma certamente il lievitare dei costi mi pone qualche perplessità e qualche preoccupazione in più per il futuro (senza calcolare quelli aggiuntivi per viaggio ed eventualmente alloggio e vitto).
Un caro saluto a te e agli amici romani!!!

Oliver ha detto...

Il discorso è complesso, al di là delle proprie ragioni e a volte servirebbe calarsi nei panni di chi organizza. Ci sono persone oneste che organizzano in zone costose, ce ne sono altre che speculano e basta, che fanno pagare il nome ma non la qualità della gara (Dj Ten ad esempio). Io non faccio molte gare, ma quelle che mi piacciono e mi soddisfano si, e se meritano qualche euro in più lo posso anche spendere. Certo, se mi capita all'ultimo momento una mezza a oltre 30 euro li mando fieramente a cagare. Provate a chiacchierare con gli organizzatori, non sempre è semplice limitare i costi, dipende dove si organizza. Ciò non toglie che sta a noi scegliere, io non ho voglia di protestare per una gara (tanne se trovo cose che non vanno), se non mi sembra onesto non ci vado.

Stefano Happy Run ha detto...

Mauro a Roma se vai all'0spedale israelitco
tramite CUP o numero privato diretto dell'ospedale te la cavi con 50 euro di tiket.. ho trovato uno studio medico sportivo dove vanno amici runner vicino corso francia a 38 euro con il cicloergometro ;) contro la media dei 70 euri o addirittura 120... Si può risparmiare.. ! sapete che la roma ostia viene 30 euri da Novembre !!

Stefano Happy Run ha detto...

MIpiace ! ;)

MauroB2R ha detto...

ah beh...allora ok. io ne pago 70 solitamente ma, forse, quest'anno con la nuova squadra andrò in un posto convenzionato dove mi costerà "solo" 55.

emiliano ha detto...

.... a portogheseeee!!!
Ciao Yo.

theyogi ha detto...

pimpe, chiaro che il business attira anche gli sciacalli, sta a noi smascherarli....

theyogi ha detto...

maurè, chi è in buona fede pensa solo a correre in compagnia, senza approfittarsene.....

theyogi ha detto...

marcè, alla faccia della selezione! vedi però come ti levano la voglia.....

theyogi ha detto...

hal, infatti! a quel prezzo viene da mettersi una mano in tasca per cavarne altri spicci....

theyogi ha detto...

albe, boicottare è un'altra chiave di lettura altrettanto valida (specie quando nelle stessa domenica c'è un'alternativa).....

theyogi ha detto...

janco, hai colto in pieno lo spirito del post, del resto ne abbiamo ampiamente dibattuto — il 28 però portate li sordi.... :D

theyogi ha detto...

gert, ti capisco ma qualche volta la provocazione è l'unica strada, a costo di rimetterci la faccia — come abbiamo visto la rinuncia non paga, praticamente mai.....

theyogi ha detto...

stè, 'il giusto valore alle cose'.... dovremmo farne uno slogan! ci becchiamo Dom, serenità......

theyogi ha detto...

alex, un piacere risentirti.... ;) sei stato un dirigente e sai bene quanto si può fare senza specularci e senza rimetterci — certo, ci vuole serietà.......
volentieri porterò i tuoi saluti ai cazzari di cui sopra!

theyogi ha detto...

olly. come dicevo a gert son chiavi lettura: sono stato dirigente e organizzatore, so quanti sforzi occorrono per allestire una gara senza sponsor, eppure basterebbe ridurre pacco gara e premi per rientrare delle spese — la gente arriva cmq se la gara merita......

theyogi ha detto...

mauro, credo siano vere entrambi le ipotesi, e consideriamo pure che la maglia tecnica viene fornita dallo sponsor....

La Polisportiva ha detto...

pagare solo se si ritiene di poter arrivare in zona premi!!!!!!!!!!!!!!!! ;-)

Massimo ha detto...

Che poi alla fine dicono che la corsa è lo sport meno costoso, bastano due scarpe e un pantaloncino.... STI CAZZI!!

theyogi ha detto...

massi, basterebbe se ci accontentassimo di fare jogging sul lungomare, il punto è che si specula sulla nostra voglia di competizione: sarebbe lo stesso senza gare?

theyogi ha detto...

poli. ecco, allora sì che risparmierei un bel pò.... :))

Adriano Maini ha detto...

Aspetti che proprio non conoscevo! Meno male che ci sono le buone eccezioni!

CHICO68 ha detto...

A mio modesto parere, in Italia, i prezzi d'iscrizione sono "ragionevoli"...

theyogi ha detto...

adri, aspetti del resto riscontrabili anche in altri ambiti, nessuna meraviglia!

theyogi ha detto...

chico, evidentemente hai la fortuna di vivere una realtà un pò diversa.... oppure sei di famiglia benestante! ;))

Anonimo ha detto...

DIMEZZARE LE GARE.
fa bene alla salute, alla prestazione e al portafoglio.
luciano er califfo.

theyogi ha detto...

già, per molti diverrà una scelta praticamente obbligata....

Tosto ha detto...

Se tutto va bene il mio rientro alle gare sarà da imboscato. Primo perché non ho il certificato medico e non ho intenzione di farlo fintanto che non farò ancora maratone. A cosa mi serve il certificato? è un foglio di carta con scritto che posso correre, beh lo so già grazie! In secondo luogo per fare una mezza posso stare anche senza ristori mi porto da casa il cestino con i panini e la bibita :) eh he he

theyogi ha detto...

tosto, fratello di sudore e trasgressione.... :) ma con le gare del bress come ti metti?

CHICO68 ha detto...

Caro YO, qui da noi un'iscrizione alla maratona cosa CHF 120 (ca. 100€), pacco gara soddisfacente, ottima organizzazione, da quello che mi è stato detto in Italia, per gli stessi servizi, il prezzo è quasi dimezzato, mi hanno riferito il giusto?

theyogi ha detto...

tutto giusto chico, ma tieni presente che a certi prezzi ci stiamo rapidamente adeguando, al contrario dei nostri stipendi che invece languono da troppo....

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Avevo sollevato la stessa questione 2 anni fa ma dalla gente che corre mezze maratone e maratone competitive (perché é di queste la questione prezzi etc) mi sono in pratica trovato davanti ad un mucchio di persone che giustificavano la cosa e che mi hanno quasi fatto passare per un morto di fame!. Allora lasciai perdere qualsiasi iniziativa perché compresi che nel mondo del podismo troppi ci si sono infilati per moda e quindi sono disposti a pagare quel che c'é da pagare per vantarsi la partecipazione a questa o quella gara. Io nel frattempo faccio poche FIDAL (il meno possibile) e qualche non competitiva ma appena posso vado tra le mie colline o montegne a fare il vero appassionato di carsa a piedi tra natura e cielo. Ciao

theyogi ha detto...

albè, sei una mosca bianca che ha la fortuna di poter scegliere e la voglia di raccontarlo: siamo sempre troppo pochi a sollevare la questione, per questo non cambierà mai — io continuerò su questa strada, dicessero quello che vogliono ma se osano mettermi una mano addosso li denuncio.......

giovanni56 ha detto...

Solitamente le "costose" sono le FIDAL (hanno reali costi aggiuntivi e alcuni ne fanno business), personalmente per farmi passare ogni "voglia" non mi tessero più (però faccio comunque la visita medica) e visto che ultimamente a molte FIDAL affiancano anche la non-competitiva a costo ridotto ecco che non me ne frega niente leggere il mio nome 375° in classifica. Imbucarsi ad una non-competitiva è come rubare un qualcosa, imbucarsi ad una competitiva senza usufruire dei servizi è come farsi un allenamento in compagnia.

theyogi ha detto...

giovà, è vero, dimenticavo quell'odioso balzello imposto dalla fidal.... senti, se dovessi lasciare la mia squadra, mi iscriverei direttamente alla uisp! e visto che siamo sulla stessa lunghezza d'onda, prendilo come un suggerimento.....

Master Runners ha detto...

vedrai che tra un pò la federazione ti obbligherà anche a fare tot gare all'anno...
vedrai...

lello ha detto...

yogi hai proprio ragione , costano troppo ,io non gareggio molto e comunque sono d'accordo che adesso bisogna fare una selezione di gare
pero' quelli che non pagano i 2 euro della tapasciata e fanno i ristori sono assurdi

theyogi ha detto...

giallù, lo sai che quando fai così m'inquieti parecchio, vero...?!

theyogi ha detto...

lello, per quanti rinunciano, ne arrivano altrettanti disposti a pagare: è su questa certezza che i prezzi lievitano... w le tapasciate!

La Polisportiva ha detto...

Ma non è che DEVI arrivare in zona premi. devi pensare di poterci arrivare.. si tratta di atteggiamento positivo. L'atteggiamento positivo non ha prezzo ;-)

Anna LA MARATONETA ha detto...

In Emilia si fanno maratone a 5 euro...venite qua! Yogi...non riesco a commentare il tuo post di Luna, ma e' meraviglioso...

theyogi ha detto...

anna, succederà! ;) ho volutamente bloccato i commenti ma grazie.....

Anonimo ha detto...

C'è chi organizza gare per lucrarci e chi invece crede ancora in quello che si chiama "spirito sportivo" che tra le altre cose alimenta lo stare insieme, in una giornata spensierata, facendo un pò di sana fatica. Questo è quello che io condivido, e nella nostra gara (Per Antiqua Itinera) siamo attenti a tutto questo e spero che igli amici podisti che partecipano, si sentano coccolati dalle nostre mille attenzioni.
Ad organizzare una gara non ci vuole niente. Ad organizzare una gara chiusa al traffico, con ristori degni del nome in un ambiente confortevole, ad un costo (almeno da rientrarci e non rimetterci) e lavoro a gratise, ce ne vole.
Ciao bello.
Manolo

theyogi ha detto...

infatti non è un caso che la vostra gara sia sempre più partecipata e che ci venga sempre volentieri (impegni permettendo).... :) almeno per me le persone contano di più, ma alle fine sono i dettagli che fanno la differenza.... ciao fratè!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

articoli recenti