15 marzo 2009

"Resisto dunque sono"

interessante argomentazione, credo che lo leggerò......

Noi siamo costruiti per convivere quotidianamente con lo stress. A questo scopo possediamo dentro di noi, come un dono, un insieme di risorse che abbiamo ereditato dal passato e che costituiscono la nostra «resilienza». Ed è la resilienza la norma negli esseri umani, non la fragilità; la resilienza psicologica, ovvero la capacità di persistere nel perseguire obiettivi difficili, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà che ci si presentano.

L’individuo resiliente ha una serie di caratteristiche psicologiche inconfondibili: è un ottimista e tende a «leggere» gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; ritiene di possedere un ampio margine di controllo sulla propria vita e sull’ambiente che lo circonda; è fortemente motivato a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato e di fronte a sconfitte e frustrazioni tende a non perdere la speranza.

Ma la notizia migliore è che resilienza può essere potenziata. Possiamo imparare a gestire lo stress. E nella nostra cultura c’è un ambito che può promuovere in modo strutturale la resilienza: il mondo dello sport che può essere utilizzato come metafora, ma anche come disciplina da cui mutuare metodologie ed esperienze, come fa Pietro Trabucchi in questo libro che sarà di aiuto a tutti coloro che vogliono vivere e non lasciarsi vivere.

7 commenti:

Michele ha detto...

Il libro ha circa 1 anno ma gode in questo periodo di un'esposizione mediatica altissima.
Penso sia interessante, più difficile mettere in pratica quello che c'è scritto

the yogi ha detto...

come al solito, tra il dire e il fare...... :)

FabioG ha detto...

Non ho letto il libro, ma condivido assolutamente in pieno queste poche righe e magari ti chiederò di prestarmelo ;-) Personalmente mi sento resiliente e ringrazio per questo lo sport

GIAN CARLO ha detto...

Io lo voglio leggere, me ne ha parlato bene anche Marcello(Fatdaddy).. sono alle ultime 70 pagine di uomini che odiano le donne(bello)..poi se trovo una libreria sulla strada...

Dante ha detto...

Il libro è molto bello lo leggi tutto in un fiato....è pieno di ottimi consigli ed insegna ad affrontare le situazioni negative con il giusto approccio, ma come si dice... un conto è ascoltare i saggi consigli e un conto è metterli in pratica.

Fatdaddy ha detto...

Confermo, libro interessante e che si legge d'un fiato, ricco di spunti di riflessione: io mi sentirei di consigliarlo! ;)

the yogi ha detto...

cazzarola FD, solo adesso mi accorgo che avevi già postato lo stesso argomento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

articoli recenti