25 novembre 2012

Corri per il verde, hit the road jack!

II tappa di un circuito in voga da ben 41anni: due giri da 3km nella pineta delle acque rosse di ostia, da correre col cuore in gola e le gambe in spalla. partenza alla bersagliera (un poveretto cade e viene travolto senza riguardo); al primo passaggio quasi scoppio, al secondo giro vorrei rientrare nei ranghi, anzi, devo: quel traguardo è sempre più lontano, la strada così invitante, il tempo non ha più senso — infine, le note dell'immenso Ray Charles mi accolgono sotto l'arco, riportando pace tra i miei pensieri e nei miei tendini..... Hit the road Jack and don’t you come back no more, no more, no more, no more.



ps. e poi ci son quelli di Firenze che fan festa, lo dice tds.....

20 commenti:

Tosto ha detto...

sei una roccia inossidabile!
praticamente questo percorso è un evergreen :)

Caio ha detto...

Con quella musica lì al traguardo e un circuito cross credo si possa scrivere che siamo nell'ambito delle cose per cui vale la pena vivere. Certo che quel poveretto travolto... A volte si esagera in agonismo.

doublea ha detto...

Il traguardo con quella musica val bene anche un cross al cardiopalma!
(speriamo il malcapitato stia bene!)
ciao a presto!
agnese

theyogi ha detto...

caio, detto da un intenditore è cosa buona e giusta: anche quel tale s'è poi divertito, nonostante i segni delle chiodate sulla chiappa (giuro)!

theyogi ha detto...

agnese, alla fine ero stravolto, seguivo la musica come ulisse una sirena!
'contuso e felice', fidati.... :)

theyogi ha detto...

tosto, mi ossido eccome, non sai gli strati di antiruggine! :D in realtà le tappe sono itineranti per tutta RM, questa è stata aggiunta solo di recente....

MauroB2R ha detto...

povero Cristo quello caduto...

Anna LA MARATONETA ha detto...

Volevo correre la Corri per il verde di domenica prossima. Ci sarai?

theyogi ha detto...

mauro, credimi, sta meglio di noi due messi insieme....

theyogi ha detto...

anna, ce l'ho in calendario, se il tempo regge verrei sicuramente........

nino ha detto...

festa ? diciamo di si

GIAN CARLO ha detto...

Senti a BW in 47 mi addormento... dai ...facciamo 46

Master Runners ha detto...

Ma perchè alla Best ce viè pure RB?
...capirai, se vengo pure io quello fa minimo 40e55 altro che 46!

theyogi ha detto...

nino, diciamo un happy hour, niente in confronto alla tua.... ;)

theyogi ha detto...

janco, già c'ho na fiacca...... famo che corro in 48 e tu accompagni master?!

theyogi ha detto...

giallù, t'ho sistemato la pratica: adesso c'hai pure la lepre.... che poi a tavola ve ripijo a tutti!

freeskipper ha detto...

Collasso Italia! Qui crolla tutto!

Nonostante tutte le tasse e i balzelli dei tecnici, nonostante il grande salasso di fine anno con il botto conclusivo dell’Imu, nonostante una politica fiscale di lacrime e sangue, l’Italia è comunque prossima al tracollo! L’Ilva che chiude, andando a sommare i suoi 5.000 cassintegrati alle centinaia di migliaia di precari e disoccupati, la Fiat che non si è capito bene dove andrà a produrre e quanto a licenziare, il reddito delle famiglie in caduta libera, 4milioni di contratti in attesa di essere rinnovati, il caro vita che aumenta a dismisura innescando una corsa mortale a chi implode prima tra debito pubblico e sfascio sociale, sistema pensionistico prossimo al default, crescita zero, e poi, neanche a dirlo, tutto da rifare sul fronte scuola, giustizia, sicurezza, pubblica amministrazione, insomma un disastro generale, un caos totale, la fine di una nazione! E adesso, ma non avevamo dubbi in proposito, pure “la sostenibilità futura del Servizio Sanitario Nazionale potrebbe non essere garantita”. Ad affermarlo è il presidente del Consiglio Mario Monti che avverte: “La crisi ha colpito tutti ed il campo medico non è una eccezione. La sostenibilità futura dei sistemi sanitari nazionali, compreso il nostro di cui andiamo fieri potrebbe non essere garantita se non si individueranno nuove modalità di finanziamento per servizi e prestazioni. La posta in palio è altissima. Non sono tante le occasioni per me e per i ministri per guardare l'oggi con conforto e il domani con grande speranza”. Insomma prima ci dicevano di vedere la luce in fondo al tunnel e adesso che è buio totale. Delle due l'una: o ci vedono poco, e allora è il caso che si rivolgano ad un buon oculista finchè il Ssn ancora regge, oppure ci capiscono meno, e allora è meglio che si levino di mezzo!!! Intanto quel che resta dello Stato Italiano si prepara all’incasso di fine anno con l’ultima rata a saldo dell’Imu, la più folle della storia del fisco mondiale… ma allora perchè continuare a pagare... ma a cosa e soprattutto a chi serve restare su una barca destinata comunque ad affondare?

theyogi ha detto...

che dire: parecchio offtopic ma sicuramente condivisibile!
sappiamo bene chi è monti, cosa sta facendo e per conto di chi......

Massimo ha detto...

Marco ma 'na domenica tranquilla no è?

theyogi ha detto...

massi, ce ne saranno sin troppe, dai..... ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

articoli recenti