19 novembre 2010

L'ordine naturale dei sogni

un cazzo da scrivere e la voglia di raccontarlo; questo succede quando si passa la vita ad aspettare....
il titolo è quello di un film appena visto (di lato la locandina originale): una commediola inglese ambientata negli anni 70, piuttosto scialba; non credo che resterà nella storia del cinema e nemmeno te lo sto suggerendo, ma almeno ha il merito di avermi offerto una prospettiva nuova su quegli anni che, in qualche modo, ancora mi riguardano... per questo l'ho trovato bellissimo e struggente; un antico proverbio arabo dice: "getta il cuore avanti a te e corri a riprenderlo!" la tamaro non s'è inventata niente....

ps. per la cronaca il film racconta di opportunità, afferrate o perdute per la fragilità di un sentimento...

24 commenti:

web runner ha detto...

"un cazzo da scrivere e la voglia di raccontarlo" è bellissimo.

GIAN CARLO ha detto...

... ancora mi riguardano ... è non arrendersi.... bravo!
PS
Oggi mia figlia è tornata da scuola euforica perchè sta facendo l'autogestione e mi dice:"papà non puoi capire !"
... infatti erano gli anni 70

Master Runners ha detto...

Che vengano ricordati 'belli' gli anni 70 per le 'rivolte' o le 'rivoluzioni' fatte (almeno la mia percezione è quella) ha un non so che di triste.
Sicuramente la vita era migliore, ma anche i ragazzi nati nel 90 che oggi hanno 20 anni dicono che prima si stava meglio.
Oggi non è un periodo bello, ma domani potrebbe anche essere peggio.
E allora perchè continuare a vivere nel passato?


....vado a casa che oggi non è giornata!
Ciao

Anonimo ha detto...

la tamaro è di una banalità...

master,
se tutti dicono che nei 70s si stava meglio, vuol dire che... si stava meglio. e se oggi si sta peggio la nostalgia è normale conseguenza.
er califfo.

theyogi ha detto...

web, dici? cercavo solo un nome per la dolce malinconia dell'imbrunire..

janco, piccoli RB crescono! bello però che abbiano già tanta consapevolezza...

master, tutt'altro! non saltare alle conclusioni: semmai guardati il film, prima... ;D

lucià, mi fido delle tue sensazioni: la conosco solo per quel titolo....

Luca "Ginko" ha detto...

Certo che creare un dibattito non scrivendo un caxxo come dici tu è da geni!!! Lo sapevi di esserlo? :-)

theyogi ha detto...

ginko, ma figurati, il genio sei tu che ne intravedi la possibilità, piuttosto.... :)

insane ha detto...

accetto il consiglio.. ;) Bèlla Yogi

Pimpe ha detto...

sara' che siamo tutti diversamente giovani...
ieri pensavo a quanto mi divertivo io d'inverno da piccolo.. andavo con amici in campagna, nelle risaie dove rimanevano le stoppie e i solchi pieni di ghiaccio per scivolare.. con il loden verde e la cuffia di lana..
non c'e' playstation o wii che tenga ;-))

e' un periodo che girano i maroni.. e lunedi' i maroni leggeranno pure un elenco da Saviano... mah....!

theyogi ha detto...

insane, a tuo rischio e pericolo, stavolta declino ogni responsabiltà! ;)

pimpe, ah, e quel cappellino coi paraorecchi che ci faceva più farlocchi (tonti) di quello che eravamo... cose senza prezzo! :))
ho brividi per una lista di valori leghisti... ma sul serio! treni più disinfettati per tutti?

Diego ha detto...

Io leggo post è commenti così imparo...(;-)...

Anonimo ha detto...

"...Il romanzo è diventato anche oggetto della satira di Daniele Luttazzi, che lo parodiò col libro Va' dove ti porta il clito (1995). La Tamaro, trovando la parodia gratuita ed offensiva, volle protestare ed intraprendere le vie legali contro Luttazzi, accusandolo di plagio. La causa fu però vinta da Luttazzi[3], anche perché la Tamaro si era forse ispirata al libro "Va' dove ti porta il cuore", pubblicato nel 1973 dal frate benedettino Jean-Marie Dechanet, con cui si notano molti temi in comune[4].

er califfo.

theyogi ha detto...

diego, resto un pessimo esempio... e solo se non hai di meglio da fare! :))

lucià, azz, era la cover di un'altra cover! detto poi da luttazzi che, a sua volta, troppo facilmente si lascia ispirare....

Anonimo ha detto...

storia del successo della tamaro.
fino ai primi 90 filata da nessuno.
poi:
"... inizia a tenere una rubrica sul settimanale Famiglia Cristiana... dure prese di posizione contro l'eutanasia, l'aborto e l'ingegneria genetica sugli embrioni, la netta condanna del Sessantotto e delle ideologie che ha portato con sé... In vista delle elezioni politiche del 2008, la Tamaro è stata contattata da Giuliano Ferrara affinché si candidasse in Umbria e in Friuli nella sua lista pro life "Aborto? No grazie". La Tamaro, pur apprezzando e sostenendo le battaglie di Ferrara, ha rifiutato la proposta di entrare in politica.
Vicinissima al mondo cattolico ha supportato diverse campagne della Chiesa, come l'astensione al referendum sulla procreazione assistita del 2005.
Ha espresso posizioni animaliste, definendo l'industria alimentare della carne come «il grande crimine di questi tempi»..."
er califfo.

Marco Bucci ha detto...

Ancora li rimpiango....erano formidabili altroche'...!!!
Erano un fuoco che divampava, un' onda che travolgeva...
Oggi in confronto c'e' una cenere maleodorante, uno stagno putrido...

theyogi ha detto...

lucià, hum, ho capito perfettamente: un'altra impiegata del vaticano!

marcù, già, quel fermento era 'il treno dei desideri', a prescindere dalla destinazione! che poi in molti lo perdemmo è un'altra storia....

Tosto ha detto...

mi chiedo spesso se siamo noi che invecchiamo o effettivamente son le cose cambiano! quando si dice "ai miei tempi", mi vien la pelle d'oca!
alla fine tiro la conclusione che noi siam cambiati e anche il mondo. è difficile far paragoni che ne capiamo noi dei giovani d'oggi?

PS. non devo bere! eh eh he

theyogi ha detto...

no anzi, in vino veritas... :) secondo me la chiave consiste nel non rinnegare gli 'errori', ma di rivolgergli uno sguardo nuovo e benevolo, come quello di un genitore che perdona le intemperanze giovanili del figlio... mettersi nei panni, insomma!

Francesco - Carbons.it ha detto...

grazie... lo vedrò...!!!

Adriano Maini ha detto...

Ottimo incipit! Fantastico proverbio arabo! Alla faccia di tanto dilagante provincialismo!

theyogi ha detto...

carbons, come dicevo non garantisco, sei di un'altra generazione... :)

adriano, mah, cerchiamo di far girare anche il cervello oltre che le gambe....

Black Knight ha detto...

...noi che abbiamo vissuto gli anni 70. Cavolo come siamo invecchiati, parliamo di 40 anni fa!!!!
Vedo che hai messo in primo piano la foto della gloriosa domenica di Fiumicino. Momenti indelebili nella storia del running laziale!!!

Tosto ha detto...

hai sempre ragione ... o quasi :)

theyogi ha detto...

black, per noi diversamente ggiovani il tempo è relativo... peccato solo che le foto spesso ci smentiscano!

tosto, quasi mai, direi! ci sono le prove.... :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

articoli recenti