25 giugno 2009

'Il Tao Della Fisica'

mi mette sempre un pò a disagio lo sciorinare titoli, ma in questo caso farò un'eccezione parlando dell'ultimo libro letto - in realtà si tratta di una rilettura alla luce di 'nuove acquisizioni' e, per dirla tutta, certi concetti restano cmq ostici - d'accordo non sarò un genio, ma trovo entusiasmante sino alla commozione lo sforzo dell'autore (fisico di fama internazionale) di far collimare l'antica dicotomia tra scienza e religione, di trovare cioè, la perfetta corrispondenza tra la moderna fisica quantistica e le filosofie orientali....
le implicazioni sono affascinanti: che la vostra sia un'intelligenza di tipo analitica piuttosto che intuitiva, troverete straordinari spunti di riflessione; un titolo (questo) che non dovrebbe assolutamente mancare nella biblioteca di un vero ricercatore....

14 commenti:

Tosto ha detto...

Me lo appunto come prossima lettura in coda ad altri 4-5 titoli già pronti per l'uso.

GIAN CARLO ha detto...

Meco & Joni e la dicotomia a me necessaria per spiegare cotanta cultura !
PS
Poi un dì dopo le vacanze fammelo avere !

Francesco ha detto...

Eccellente
Non so se l'ho mai finito di leggere anche se l'ho iniziato più volte. A volte quando ci si trova in completa sintonia con ciò che si legge è come se si leggesse se stessi e quindi passa la bramosia!

MFM ha detto...

Very interesting, mò moo segno.

the yogi ha detto...

-tosto, come dicevo: una vera chicca.....
-janco, perciò non amo sciorinare titoli: mi fà passare per l'intellettuale che non sono ;D
-francesco, per me è faticoso restare 'centrato', distratto come sono ho bisogno di ricordare in ogni modo....
-mfm, come te pare, sinnò too presto!

Karim ha detto...

Troppo difficile per un burino come me... Adoro leggere, leggo molto, ma appena si entra in temi filosofici/psicologici/religiosi, mi si stacca la spina. Sto rileggendo Anna Karenina.

the yogi ha detto...

karim, il trucco c'è: alterna la metafisica con i simpson, il manifesto e il tenente colombo... funziona alla grande! :)

Lucky73 ha detto...

pure tu?
Ho a che fare tutto i giorni con tecnici di acustica laureati in fisica ...tutti fuori di testa :-)))))))

ora capisco tutto eheheh :-))

Marco ha detto...

Azz sono ricercatore e non son mai riuscito a leggerlo!!! MEA CULPA!!!! Rimediero'!!!!
Grazie del consiglio comunque! :-)

Fatdaddy ha detto...

Ohilà, esimio collega di alternanze letterarie!
Io salto leggiadro dalla Divina Commedia ai Grandi Classici (quelli di Walt Disney), da tomi illeggibili a boiate mostruose di scarsissimo livello culturale...
Questo, invero, mi sembra un po' "pesantuccio", ma dopo essermi letto "Dai Bing Bang ai buchi neri" di Hawking non mi fa paura più niente!

stoppre ha detto...

bello, mi affascina, anche io sno un ricercatore, purtroppo a volte dormiamo nella luce e siamo svegli nel buio...non è mia,è di gibran

the yogi ha detto...

-lucky, i ricercatori che dici tu sono 'fuori' per scelta, io per necessità... ;)
-marco, varrebbe anche per te ma, per educazione, escludo i presenti :))
-toh, il fat! :) nel mucchio qualche cantonata capita, poi ci si affina: hawking l'ho letto, consideralo un prologo...
-stoppre, grandissimo maestro anche gibran....

Tosto ha detto...

Karim, non è che Anna Karenina sia tanto + leggera dei temi da te menzionati.
La lequi anni or sono un vero cult mattone!

Anche se ... in effetti di quel libro non mi è rimasto nulla, se non il titolo e l'autore e il libro sullo scaffale di casa.

the yogi ha detto...

mi piacciono le locuzioni ardite: 'la lequi' te la rubo.... ^^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

articoli recenti